User Tools

Site Tools


neurali:corteccia_cerebrale

< < strutture_anatomiche_macroscopiche

Corteccia (o Pallium)

La corteccia cerebrale è uno strato sottile (circa 3 mm) che rappresenta la parte più esterna del telencefalo negli esseri vertebrati.1)

L'elevato numero di circovoluzioni nell'uomo (girencefalia) è una caratteristica di grande importanza per il fatto di aumentare notevolmente la superficie telencefalica disponibile 2) in un volume limitato, come la scatola cranica. La girencefalia è presente anche negli altri esseri vertebrati ma in quantità inferiore.

La corteccia cerebrale è quella chiamata anche sostanza grigia, e che al di sotto contiene quella che è chiamata anche sostanza bianca. Le zone di sostanza bianca del cervello possono essere molto specializzate nel cervello e molto più dense di neuroni, rispetto alle zone di sostanza grigia, come la corteccia.

La corteccia cerebrale è costituita da neuroni disposti in 6 strati (layer).

La corteccia si può classificare topologicamente (prende il nome di un lobo). Oppure si può classificare per struttura cellulare.

nome sottotipo numero layer
neocorteccia (neopallium/nuovo mantello) - 6 layer
- vera isocorteccia 6 layer
- pro-isocorteccia (transizione con allocorteccia) 5 - 6 layer
allocorteccia - < = 5 layer
- archeocorteccia 4 o 5 layer
- peri-allocorteccia (transizione) 3 o 4 layer
- paleocorteccia 3 layer

neocorteccia

La neocorteccia (composta sempre da cellule grigie) è la parte del cervello che si è evoluta più recentemente ed è presente solo in alcuni mammiferi, compreso l'uomo, alcuni primati e nelle balene.

Si è verificato sperimentalmente che nei topi la neocorteccia cerebrale viene attivata per interpretare i suoni durante la loro attività notturna. Questa particolare caratteristica del cervello si è evoluta nei mammiferi a partire dall'estinzione dei dinosauri fino ad oggi. Tuttavia le maggiori dimensioni del cervello causano un maggiore consumo energetico e ad una alimentazione più ricca di calorie.

Nella corteccia cerebrale vi è una maggiore densità di connessioni verticali rispetto a quelle orizzontali. I neuroni sono sviluppati direzione perpendicolare alla superficie corteccia cerebrale, per questo motivo le strutture che formano sono chiamate “colonne”. Tali colonne collegano le aree motorie della corteccia con le aree sensoriali tramite neuroni disposti in colonne corticali.

Layer

The mammalian neocortex new pyramidal neuron: a new conception (Miguel Marin-Padilla)

https://en.wikipedia.org/wiki/Cerebral_cortex

I layer sono disposti in modo tangenziale alle circonvoluzioni. Sulla superficie si trova il Layer I.

layer soprannome?? evoluzione al contrario popolazione input da
neocorteccia Layer I molecular layer P6 non contiene neuroni piramidali, ma più che altro i ciuffi dei loro dendriti apicali, cellule gliali, astrociti, M-type thalamus cells
neocorteccia Layer II/III external granular layer P5 neuroni piramidali e neuroni stellati -
neocorteccia Layer III external pyramidal layer P4 neuroni piramidali layer III is the principal source of corticocortical efferents.
neocorteccia IV internal granular layer P3 medium spiny cell????? stellate and pyramidal afferents from thalamus type C
neocorteccia Layer V internal pyramidal layer P2 neuroni piramidali (di diversi sotto-tipi) o Betz cells output verso
neocorteccia Layer VI polimorphic o multiform layer P1 neuroni piramidali e small spindle-like pyramidal and multiform neurons thalamus, thalamic reticular nucleus

Regioni

neurali/corteccia_cerebrale.txt · Last modified: 2020/06/08 22:20 (external edit)