Progetto europeo “SENSOrimotor structuring of Perception and Action for emergent Cognition” (2006-2010) che ha coinvolto 9 paesi.

Il concetto di consapevolezza è considerato un fenomeno emergente, cioè legato al fatto che alcune proprietà dei sistemi si osservano quando diversi elementi funzionano insieme, mentre separando le parti che li compongono non si osservano (non emergono).

Il progetto combina le conoscenze sui meccanismi di percezione-azione biologici e le tecniche di addestramento delle macchine. Il progetto ha sviluppato un sistema di controllo basato sul modello di un cervelletto per risolvere problemi complessi di riconoscimento grazie alla percezione del tatto (percezione aptica) tramite sensori attivi.

Il progetto si è concentrato sulla zona anteriore C3 del cervelletto, che controlla braccio e mano. Il modello ottenuto (SLAM, Large-Scale Analog Model) è stato usato per controllare un sistema robotico DLR.

Per la simulazione dettagliata di reti SNN può essere usato EDLUT.

Grazie alle analisi di microneurongrafica nell'uomo si sono sviluppati nuovi tipi di sensori del polpastrello delle dita che restituisce un'informazione direzionale sulle forze misurate. Sono stati realizzati anche dettagliati modelli della spalla, del braccio e della mano dell'uomo.

Conclusione: la sequenza degli stimoli influenza sia il numero di impulsi che il ritardo del primo impulso.

  • neurali/sensopac.txt
  • Last modified: 2018/04/25 07:55
  • (external edit)